Rossella & Matteo

Questo e’ il viaggio ideato per Rossella e Matteo sposi il 4 Giugno 2016

Il viaggio di nozze di Rossella e Matteo e’ particolare , lo abbiamo denominato “Sulle orme di Nelson Mandela ” in quanto gli sposi dopo varie letture fatte attraverso libri pubblicati , ne citiamo alcuni “Lungo il cammino verso la liberta“o “A prisoner in the garden”  hanno voluto dare una fortissima impronta al loro itinerario, per conoscere attraverso i luoghi , i colori, i paesaggi  i profumi e le testimonianze in loco tutto cio’ che e’ appartenuto alla vita del grande Nelson Mandela . Il loro viaggio inizia a Cape Town  dove visiteranno gli angoli più caratteristici di questa città, tra cui il quartiere Malese, il castello di buona speranza , il museo, e soprattutto potranno apprezzare quanto spettacolare sia il contesto naturale in cui è inserita, che ha come culmine la montagna della tavola visitabile utilizzando la funicolare . Da non perdere la spiaggia di Boulder’s beach popolata da una importante colonia di pinguini del capo e dell’isola delle foche, e la visita del giardino botanico di Kirsthenbosh . Il loro itinerario continuera’ con l’isola di Robben Island, dove li aspetteranno le ex guardie carcerarie per un tour completo della storia di quest’isola. Dal 1836 al 1931 l’isola fu utilizzata come colonia per lebbrosi, e nel XX secolo divenne tristemente nota come carcere per prigionieri politici nel periodo dell’apartheid. Famosi tra questi vi furono Nelson Mandela,Walter Sisulu, Govan Mbeki e Robert Sobukwe. L’autobiografia di Mandela, “Lungo cammino verso la libertà“, dedica molti capitoli alla descrizione della vita nella prigione di Robben Island. Nel periodo in cui l’isola fu una prigione, le misure di sicurezza erano molto rigide ed era vietato l’accesso a quasi tutti i civili, pescatori inclusi. Negli anni i prigionieri si organizzarono: per migliorare la loro permanenza nell’isola, fondarono delle squadre di calcio, con campionati regolamentati e una federazione interna (Makana Football Association), come racconta il film “Molto più di un gioco“. Interessante sapere che prima degli anni ottanta, quasi nessun capetoniano aveva mai visto l’isola. Proseguiranno poi verso il Parco Kruger  (la piu’ grande riserva naturale del Sud Africa) dove dedicheranno intere giornate ai fotosafari.  Potranno vedere lungo il percorso in fuoristrada i Big Five  (elefanti, leoni, leopardi, rinoceronti e bufali ) un’esperienza davvero unica ed indimenticabile . Continueranno il loro itinerario lungo la riserva ,regione panoramica di Mpumalanga, con  punti panoramici più spettacolari. Il Blyde river canyon con tutti i suoi punti di avvistamento , i paesaggi e le cascate che contraddistinguono questa zona . L’area è punteggiata dai numerosi villaggi degli Ndebele che, con le loro caratteristiche casette colorate e con le loro tecniche di lavorazione degli oggetti con le perline, costituiscono, insieme agli Shangaan, i gruppi etnici più numerosi del Mpumalanga. Ripartiranno poi in volo per Johannesburg ,tra i quartieri più noti di Johannesburg vi è Houghton,  dove Nelson Mandela risiedette. All’esterno di Jo’burg sorge la township di Soweto,  fondata appositamente per ospitare i sudafricani neri (il suo nome deriva da Southern West Township) e divenuta successivamente simbolo del movimento anti-aparthedid. Una giornata interamente dedicata alla visita di Soweto e del museo dell’Apartheid, al quartiere simbolo della rivolta dell’ANC di Mandela, dove si trova la casa di Madiba. Infine, dopo tanta cultura ed emozionanti esperienze in quello che e’ il luogo di una cosi’ importante icona sudafricana … Rossella e Matteo si concederanno un meritato relax , in una delle isole piu’ sorridenti dell’Oceano Indiano …Mauritius.

 

Se volete lasciare i vostri auguri scrivete a patrizia@patandtravel.it

Annunci