Erica&Giulio

Un Giappone inusuale per il viaggio di nozze di Erica e Giulio, Giappone e la valle del Kiso

Osaka , è la prima tappa del viaggio di nozze dei nostri ragazzi. Originariamente chiamata Naniwa (“grande pendìo”, o “grande collina”), la città di Osaka, è la città natìa del Bunraku, il teatro di marionette tradizionali, forma d’arte giapponese antica di 300 anni. Il Castello di Osaka è il simbolo per eccellenza della città e ha una storia antica di oltre 400 anni. Fu costruito originariamente da Hideyoshi Toyotomi, uno dei tre grandi Signori della guerra e unificatori del Giappone medievale e per 15 anni il castello si sviluppò e divenne più robusto e sfarzoso. Dopo una notte ad Osaka , partenza con il Japan rail Pass per Nara. Erica e Giulio visiteranno il santuario di  Kasuga  e il Totaiji detto anche il  parco dei cervi, cervi maschi e femmine convivono e si divertono insieme in tutta libertà, ad ovest incontreranno  il Tempio di Kofukuji, edificato nel 710. Un gran numero di statue buddiste di grande valore sono esposte nella “Casa del Tesoro Nazionale”, e il muro di cinta del tempio racchiude in sé una pagoda a cinque piani che si riflette nelle acque del lago Sarusawa. Direzione con JRP verso Kyoto con uno stop individuale a Uji citta’ della cerimonia del te’, visita del Tempio di Djodogin per assistere anche ad una cerimonia del te’.  Prima di arrivare alla tappa di Kyoto, stop (fermata treno) al tempio di Fushimi Inari detto anche tempio della volpe. A Kyoto i nostri sposi potranno visitare i templi principali come Kenga ku Ji, Ryoan-ji, Nishiki Market,  il quartiere di Gion, delle geishe, nonostante negli ultimi anni la figura della geisha (o più precisamente geiko, come vengono chiamate le geishe a Kyoto) in Giappone sia diventata sempre più rara, il quartiere di Gion conserva ancora oggi questa sua particolarità. Visiteranno il tempio di kiyomizu-dera , il castello di Nijo, potranno fare una tappa ad Arashiyama Bamboo Grove, la foresta di bamboo a un’ora e trenta da Kyoto. In serata cena in compagnia di una geisha. Tappa successiva in treno JRP…Nagoja. Una volta arrivati, visita del Castello. Nagoya vanta di un centro molto particolare con collegamenti sotterranei con tanti Depa Chika, department store. Quarta città del Giappone e capoluogo della provincia di Aichi, Nagoya si trova nel cuore del Giappone centrale, in una delle più importanti aree economiche e industriali del Paese. Partenza in treno attraversando la Valle del Kiso . Erica e Giulio arriveranno a Nakatzu Gaya in treno , poi in bus proseguiranno fino a Magome e a piedi (c.a. 8 km ) arriveranno a Tsumago e soggiorneranno  in un tipico ryokan.,una vera minshuku più che una ryokan intesa come locanda gestita in maniera familiare e accogliente, bagni al piano, esperienza genuina, i pasti sono alla carta con carne wagyu eccezionale. Questo Minshuku è situato sulla strada principale nella storica Tsumago. Un’esperienza unica, Erica e Giulio saranno ospiti in questa minshuku, dove il proprietario sarà orgoglioso di servire loro deliziosi pasti ed un alloggio in stile tradizionale giapponese. Altri punti salienti di questa location sono il bagno in legno giapponese e il bellissimo giardino in stile giapponese. Dopo questa particolare esperienza continueranno il loro  viaggio verso Matsumoto, una delle porte del Parco Nazionale di Chubu-Sangaku (Parco Nazionale delle Alpi giapponesi) e assisteranno al Festival del Takigi-Noh (Teatro Noh illuminato dalle torce) che si tiene all’interno del castello. Continuazione con JRP per Tokyo, capitale del Giappone, la sua storia ha origini antiche che risalgono al lontano 1603, quando Tokugawa Ieyasu instaurò il governo feudale (shogunato) da cui ebbe inizio un prospero sviluppo. Al tempo, Tokyo veniva chiamata Edo. Edifici come il Palazzo del governo metropolitano, la stazione di Tokyo, che è la più grande costruzione in mattoni in Giappone ed è stata restaurata nel 2012, e SKYTREE, la torre per telecomunicazioni più alta al mondo, contribuiscono al fascino della città tra storia, tradizione e continue novità che ne fanno un punto di riferimento per il mondo intero. E…solo dopo che si saranno lasciati conquistare da una terra ricca di fascino ed eleganza, dai paesaggi unici e dalla tradizione senza tempo così come dalla modernità più sorprendente e rivoluzionaria, Erica e Giulio rientreranno in Italia con meravigliose esperienze  che rimarranno impresse  nei loro cuori e nelle loro menti per sempre !

Chi volesse contribuire al viaggio di Erica e Giulio può effettuare un bonifico utilizzando le seguenti coordinate:

IBAN :   IT 70 M 03058 01704 100872162263

Intestato a : Erica e Giulio

Causale : Nozze Erica e Giulio

Se volete lasciare i vostri auguri scrivete a patrizia@patandtravel.it

 

Annunci