Lapponia , alla ricerca dell’aurora boreale

Kemi, Rovaniemi, Inari  con escursione sul Rompighiaccio

Scegliere un viaggio itinerante in Lapponia significa coglierne tutte le suggestioni ed emozioni che questo angolo di mondo offre. Se poi si è fortunati si potrà anche godere dello spettacolo di un’Aurora Boreale, fenomeno naturale e quindi non prevedibile.  La nostra stagione invernale  è quella in cui è massima la probabilità di osservare le aurore; Le giornate lapponi ci vedranno impegnati in tutte le attività tipiche della regione, come safari con le motoslitte, con i cani da slitta, visite a fattorie di renne; spenderemo un’intera giornata a Inari, il villaggio di antiche tradizioni Sami, che è l’ultima etnia indigena europea. Tutto è stato studiato per garantire condizioni ottimali: il resto lo faranno il Sole e il cielo, sperando che non ci tradiscano…

Un meraviglioso viaggio per grandi e piccini. Iniziamo con il Castello di Ghiaccio Lumilinna: costruito tra dicembre e gennaio, sul lungo mare di Kemi, il Castello è una grande costruzione di neve e ghiaccio abilmente lavorati. Al suo interno sono ricavati bar, ristorante, una cappella dove vengono celebrati i matrimoni, negozi, una galleria d’arte ed un albergo nelle cui camere (con letti di ghiaccio) è possibile trascorrere una notte sicuramente insolita.

Particolare l’esperienza sul Rompighiaccio Sampo per una crociera di 4 ore sulla distesa ghiacciata del golfo di Botnia. L’atmosfera di bordo è quella tradizionale delle navi costruite negli anni ’50 e ‘60, con legni ed ottoni che decorano le sale comuni, il bar ed il ristorante dove è servito il pranzo. Durante la navigazione saranno illustrati agli ospiti la storia della Sampo, le caratteristiche costruttive e il funzionamento di una nave rompighiaccio, come si forma il ghiaccio in mare e le sue dinamiche. Raggiunto il largo, rompendo lo strato di ghiaccio sotto di sé, il Rompighiaccio sosta per consentire un “bagno artico”. Dopo avere indossato le speciali tute termiche galleggianti, che garantiscono la massima sicurezza ed impermeabilità si scende dalla rampa della Sampo e dal ghiaccio ci si fa scivolare in acqua fra i blocchi di ghiaccio galleggianti. 

Guidando sul fiume ghiacciato si proseguirà nella foresta per raggiungere un allevamento di cani da slitta. La giornata continua “in stile Jack London”. Si è accolti da decine di cani di diverse razze artiche addestrati a trainare le slitte. Dopo un semplice ma indispensabile briefing in cui verranno spiegate le regole di conduzione, preso posto due partecipanti per slitta, si parte per un safari di circa 1 ora e mezza nelle foreste, dove il silenzio è rotto solo dall’abbaiare dei cani e dallo scivolare delle slitte sulla neve. Dopo il safari, rientrati all’allevamento ci si accomoderà in una tipica struttura di legno per il pranzo a base di specialità locali. La portata principale sarà il piatto nazionale finlandese: stufato di renna accompagnato da purè di patate e mirtilli rossi.

INARI Il villaggio del Circolo Artico-  Arrivati al Circolo Polare Artico, un’immancabile sosta al Villaggio del Circolo Artico, con l’Ufficio di Babbo Natale, negozi di artigianato locale e design finlandese e la possibilità di spedire cartoline e lettere con il timbro ufficiale di Santa Claus. Raggiunta Inari, deviazione per Menesjarvi, un lago isolato dove si trascorreranno  due notti successive. Consegna a ciascun partecipante dello speciale abbigliamento termico. La cena sarà servita nella kota vicino al lago a base di specialità locali. In serata, passeggiando sul lago ghiacciato, si avrà una spettacolare visuale in caso di apparizione dell’aurora boreale.

Ed eccoci a Sinettajarvi ,luogo magico dove con un breve trasferimento dal centro di Rovaniemi , potremo trascorrere una o piu’ notti in un IGLOO di Vetro o nell’hotel di ghiaccio. I primi sono costruiti con uno speciale vetro termico per consentire la migliore osservazione delle Aurore Boreali, mantenendo la temperatura interna come quella di una normale stanza d’albergo. Unici al mondo, gli Igloo, sono dotati di servizi, letti, riscaldamento e illuminazione. Per chi deciderà di dormire nell’hotel di ghiaccio la sistemazione sarà in camere costruite interamente di ghiaccio e neve al cui interno la temperatura è di alcuni gradi sotto lo zero un’esperienza semplicemente unica, tra il silenzio dei ghiacci e panorami mozzafiato. Anche se molti, di fronte all’idea di trascorrere la notte tra i ghiacci, storcono il naso, non si tratta di un’impresa “polare”. Infatti, le proprietà isolanti della neve e l’aria che rimane imprigionata nella cupola dell’igloo rendono l’interno meno inospitale di quanto si pensi. Infatti, la temperatura all’interno della costruzione di ghiaccio non scende mai sotto lo zero, anche quando fuori le temperature precipitano a -20°C. Anzi, di notte, grazie al calore sprigionato dai corpi, l’atmosfera diventa più piacevole. E forse anche romantica.

Ed infine INARI La terra dei SAMI con l’interessantissimo museo lappone Sidaa , si potra’ pranzare all’interno della struttura che ospita il parlamento Sami. Avremo tempo libero nel villaggio di Inari. Proseguimento nel parco di Lemnejoki, per una visita ad un’autentica famiglia Sami di allevatori di renne. I figli ci introdurranno nel mondo degli allevatori di renne e faranno conoscere alcuni aspetti della loro vita spiegando come si allevano questi animali. La madre è una famosa sarta di costumi tradizionali Sami e farà scoprire ai visitatori quest’antica arte. Non mancherà l’occasione di ascoltare lo Joick, il canto tradizionale Sami.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...