Rajasthan Fascino di Antiche Dimore

Il Rajasthan è uno degli Stati più grandi del Nord India e sicuramente quello che richiama alla mente i paesaggi più fiabeschi, con grandiosi palazzi-fortezze, templi favolosi, uomini guerrieri e Maharaja ricchissimi, donne di rara bellezza. Il Paesaggio sembra fermo nel tempo diviso a metà tra il Deserto del Thar e i Monti Aravalli, punteggiato da placidi laghi azzurri e da giardini incantati dove passeggiano altezzosi pavoni. Abbiamo previsto ove possibile il pernottamento in antiche dimore e palazzotti nobiliari, per poter rivivere al meglio l’atmosfera di tempi antichi. Il viaggio richiede un buon spirito di adattamento per i lunghi tragitti in auto su strade non sempre in ottime condizioni. 

Itinerario

1° giorno                   ITALIA  – DELHI  
Partenza da Roma e/o Milano per Delhi, con volo di linea Air India  o altro vettore .

2° giorno                   DELHI  
Arrivo a Delhi in mattinata. Disbrigo delle formalità di ingresso e doganali. Incontro con la guida locale e trasferimento in hotel. Al mattino  visita della città vecchia: la moschea Jama Masjid, la più grande dell’India che domina la città vecchia, un vero capolavoro architettonico dell’imperatore Shah Jahan costruito tra il 1644 ed il 1658. A circa un kilometro di distanza si estendono le mura del Forte Rosso, oggi un rudere di arenaria ma che conserva tuttora l’antico splendore che la città aveva durante la dinastia Moghul. Passeggiata lungo la Chandni Chowk, la via principale della città vecchia, perennemente gremita di folla, venditori ambulanti e risciò. Il suo nome “luogo della luce lunare” trova le origini ai tempi della dinastia Moghul dove al centro del viale scorreva un canale sulle cui acque di notte si rifletteva la luna. Visita del Raj Ghat, il parco che conserva il sito dove venne cremato Gandhi. Proseguimento con la visita della città nuova:  laQutab Minar, una delle più alte torri in pietra dell’India, ; la tomba di Humayun realizzata dalla combinazione tra marmo bianco e arenaria rossa massima espressione dunque, della fusione della architettura persiana e moghul; la porta dell’India arco eretto in memoria della prima guerra mondiale, i quartieri centrali dove si trovano i Palazzi del Governo

3° giorno                   DELHI – AGRA  
Partenza per Agra (203 km, circa 4 ore di viaggio). visitando lungo il percorso Sikandra: qui venne eretto l’imponente monumento funerario dell’imperatore Akbar, circondato da un giardino in stile indo-islamico. Proseguimento per Agra, adagiata sulla riva destra del fiume Yamuna, fu per lungo tempo la capitale dell’impero moghul.  Visita del Forte (Lal Qila). La costruzione del complesso, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dal 1983, iniziò all’epoca di Akbar e proseguì sotto il regno di  Shahjahan, il quale apportò modifiche alla struttura ereditata demolendo alcuni edifici e costruendone altri utilizzando il marmo bianco di Makrana. Meritevoli di visita sono, inoltre, il palazzo privato  (Khas Mahal) destinato al riposo e allo svago dell’imperatore e della su famiglia,  il palazzo degli specchi (Shish Mahal) ed il giardino dell’uva (Anguri Bagh) dalle larghe pedane in marmo.

4° giorno                   AGRA – JAIPUR 
Visita  al celeberrimo Taj Mahal. Dietro questo magnifico mausoleo, si cela la romantica e drammatica legenda narrante l’amore dell’ imperatore Shajahan verso la sua consorte Mumtaz Mahal, la quale morì inaspettatamente dando alla luce il loro ultimo figlio. In sua memoria, dunque, l’imperatore fece costruire il mausoleo, simbolo del loro grande amore.  Per erigere il monumento furono raccolte pietre preziose di ogni tipo e intervennero i migliori artigiani del regno che impiegarono circa 22 anni per completare l’opera. Al termine della visita partenza per Jaipur (237 km, circa 5 ore di viaggio)con sosta a Fatehpur Sikri, la città fantasma in arenaria rossa  costruita dall’imperatore Akbar, successivamente abbandonata per carenza di acqua, ma i cui edifici sono ancora in ottimo stato di conservazione. Arrivo a Jaipur, la città rosa così chiamata per il largo utilizzo di arenaria rosa nella costruzione delle sue abitazioni.

5° giorno                   JAIPUR   
Escursione al Forte Amber, situato a circa 11 km da Jaipur, raffinato esempio dell’architettura Rajput. Visita del forte con salita a dorso di elefante.  Proseguimento delle visite: il City Palace, costituito da diversi palazzi scintillanti ed un museo dove è possibile ammirare preziose raccolte dell’epoca principesca; ilPalazzo dei Venti (Hawa Mahal), il simbolo di Jaipur alto 5 piani e caratterizzato da finestre con vetrate a losanghe da cui le regine e le dame di corte potevano osservare le strade senza essere viste ( solo dall’esterno);  l’Osservatorio Jantar Mantar, costruito nel 1726 da Sawai Jai Singh.

6° giorno                   JAIPUR – AJMER – PUSHKAR   
Partenza per Pushkar (130 km)con sosta ad Ajmer per una visita al sepolcro di Salim Chishti, importante luogo di pellegrinaggio per le religioni hindu e mussulmana. Percorsi gli ultimi 11 km, arrivo a Pushkar , pittoresca e piccola cittadina che sorge sulle rive di un piccolo lago sacro, che si racconta sia sgorgato da un giore di loto caduro dalle mani di Brahma: ed è qui che si trova l’unico tempio eretto in suo onore in tutta l’India. La cittadina diventa il fulcro della vita religiosa e della fiera dei cammelli in autunno quanto si svolge la celebre omonima fiera che richiama pellegrini e mercanti da tutta l’India e viaggiatori da tutto il mondo. Visita di Pushkar e del lago sacro dove si trovano 52 scalinate o ghats che scendono verso le acque, dove i pellegrini sono soliti immergersi per pregare e purificarsi.

7° giorno                   PUSHKAR – DEVIGARH  
Partenza verso Devigarh (264 km, circa 7 ore di viaggio), situata al centro degli Aravalli, a circa 28 km da Udaipur,  costituisce uno dei principali passi che conducono alla valle di Udaipur. Il Palazzo fortezza, oggi uno dei più rinomati Heritage Hotel è stata la Residenza Reale della  dinastia dei Delzara dalla metà del 18° secolo, periodo cui risale la costruzione del Palazzo, fino alla metà del 20° secolo.  rinomata in tutto il mondo per il suo palazzo che  continua a preservare il fascino del  luogo.

8° giorno                   DEVIGARH: escursione a Udaipur 
Intera giornata dedicata alla visita di Udaipur , città situata in una zona collinare fertile e verdeggiante, molto diversa dai tipici paesaggi aridi del Rajasthan.  Le visite hanno inizio dal City Palace,palazzo del Maharana, situato sulla riva  nord occidentale del lago e proseguono con il Jagdish Mandir, un interessante tempio vishnuita, il Sahelion ki Bari (giardino delle dame di compagnia) ed il Bharatiya lok kala Mandal,il centro per l’arte popolare indiana fondato per la tutela e la divulgazione delle arti popolari indiane e del Rajasthan in particolare. Proseguimento alla scoperta dei quartieri vecchi con i numerosi bazaar Hathipol, Chetak Circle (una delle zone commerciali più grandi della città), Clock Tower Palace Road, Bapur Bazar dove non mancheranno buone occasioni per lo shopping.

9° giorno                   DEVIGARH  – JODHPUR 
Partenza per Jodhpur (284 km), seconda città del Rajasthan, già capitale del Marwar. Lungo il tragitto sosta a Ranakpur, famosa per il complesso di templi Jain (XV secolo), unico esempio di architettura ecclesiastica jainista, costruiti in marmo bianco di Makrana. Proseguimento per Jodhpur:

10° giorno,                 JODHPUR – JAISALMER   
Prima colazione. Mattina dedicata alla vista dell’imponente Forte Mehranghar, la fortezza che domina la città su un rilievo roccioso, con il suo Phul Mahal (il palazzo dei fiori) – salone dedicato agli intrattenimenti musicali – ed il Moti Mahal (palazzo della perla) dal soffitto decorato in vetro ed oro, uno dei saloni più sontuosi e antichi. Visita al mausoleo Jaswant Thada, cenotafi, che erano i tradizioni luoghi delle cremazioni dei regnanti di Jodhpur,  e al mercato locale della città. Partenza per Jaisalmer (333 km, circa 7 ore di viaggio) attraversando il Deserto del Thar.

11° giorno                  JAISALMER 
Come in poche altre città al mondo, a Jaisalmer si respira l’atmosfera del deserto che la circonda. Il Forte sembra un castello creato con la stessa sabbia del deserto e le costruzioni della città, dalle  sfumature di arenaria gialla, conferiscono a Jaisalmer il nome di “città d’oro”. Visita del forte, costruito nel 1156 da Rawal Jaisal, dove circa un quarto della popolazione tuttora vi risiede; dei templi Jain e delle pittoresche Haveli – le dimore urbane del Rajasthan, finemente decorate con motivi floreali ed eleganti balconate – le più belle sono sicuramente: la Patvon ki haveli, la Nathmal ki haveli, la Salim Singh. Nel pomeriggio visita al pittoresco villaggio Khuri, a 40 Km da Jaisalmer, noto per i suoi antichi templi. Passeggiata a dorso di cammello.

12° giorno                  JAISALMER – DESHNOKE – BIKANER  
Partenza per Bikaner (243 km, circa 6 ore di viaggio). Lungo il tragitto sosta e visita altempio di Karni Mata, presso Deshnoke,  conosciuto anche come il Tempio dei topi. Arrivo a Bikaner,  Nel pomeriggio visita della città, un tempo attivo centro di scambi commerciali. Visita del forte Junagarh, protetto semplicemente da possenti mura a differenza dagli altri, tipici del Rajasthan, che si trovano arroccati su alture; dei templi e della moschea.

13° giorno                   BIKANER – MANDAWA 
Partenza per Mandawa (180 km, circa 4 ore di viaggio), piccola cittadina che si trova nel cuore della regione dello Shekhawati, nota per le case-palazzi dei mercanti costruiti tra il 1840 e il 1920.

14° giorno                   MANDAWA – SAMODE   
Partenza per Samode,  rinomata per i suoi bellissimi castelli, le haveli e i giardini. Le principali attrazioni di Samode sono il “Samode Palace”, la haveli di Samode e il giardino Samode Bagh. Il palazzo, una grande opera architettonica di circa 400 anni di antichità, conserva un antiquariato tradizionale, grandi lavorazioni del marmo e disegni coloratissimi sulle sue pareti.  Adesso è stato convertito in storico hotel. Nel pomeriggio visita dei villaggi circostanti a bordo di tradizionali vetture trainate da cammelli.

15° giorno,                  SAMODE – DELHI  
Mattinata  a disposizione per attività dedicate allo svago e relax. Nel pomeriggio partenza per Delhi.

16° giorno,                  ITALIA  
Trasferimento in aeroporto e partenza per Roma e/o Milano con volo di linea Air India, o altro vettore .

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...